La favola nella letteratura europea contemporanea è il tema principale del II Seminario Internazionale sulla Favola nelle Letterature Europee che si terrà venerdì 2 dicembre, dalle ore 9 alle 19.30, e sarà ospitato dal teatro Scuderie Granducali del Palazzo Mediceo di Seravezza (Lucca), patrimonio Unesco. In occasione dell’iniziativa, presentata oggi a Firenze nel palazzo del Pegaso in Consiglio regionale, la cittadina in provincia di Lucca accoglierà studiosi da tutto il mondo. All’evento, promosso dal Centro internazionale di studi europei ‘Sirio Giannini’, con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, interverranno relatori esperti in materia come Daniela Marcheschi e Nicola Dal Falco, Luisa Marinho Antunes dal Portogallo, Guido Conti dall’Università di Parma, Sofia Gavriilidis dalla Grecia, Caterina Arcangelo, Annabella Rita, Piero Paolicchi, William Louw dallo Zimbawe, Lucia Pascale, Pauline Macadré dalla Francia, Peter Merchant dalla Gran Bretagna e Marianne Poncelet dal Belgio. ”La Toscana è terra di favola, di novella e di letteratura per l’infanzia – ha detto il presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani – Nella nostra regione nascono Pinocchio, Sussi e Biribissi, le storie di Giannettino e di Gian Burrasca. Seravezza si introduce a pieno titolo, attraverso la figura di Sirio Giannini, nella favolistica contemporanea”
”Seravezza – ha aggiunto Giani – con questo seminario diventa centro di rilevanza internazionale proprio perché l’approfondire nell’era dei social network e di internet cosa possa significare la fiaba oggi è tema di interesse per chi ha a cuore l’educazione e la formazione dei bambini, stimolandone la fantasia e il sogno”. Si tratta di un convegno, dall’indubbia rilevanza scientifica e che esce dai tradizionali circuiti accademici per aprirsi al coinvolgimento di un ampio pubblico. ”È con eventi come questo – ha detto l’assessore alla valorizzazione e promozione del territorio del comune di Seravezza Giacomo Genovesi – che l’amministrazione comunale punta a qualificare il territorio come polo di alta divulgazione culturale. Abbiamo accolto con favore l’idea del seminario riconoscendone il valore e la visibilità che offre a Seravezza e alla figura dello scrittore Sirio Giannini in un contesto internazionale”. L’evento è accreditato ai fini della formazione professionale del personale docente ed è inoltre, rivolto anche agli studenti delle scuola secondarie. L’ingresso è libero e gratuito.