Il Friuli Venezia Giulia si candida per partecipare al progetto di diffusione della lettura in età prescolare approvato dalla Conferenza unificata Stato-Regioni, alla quale ha preso parte la presidente della Regione, Debora Serracchiani. «Oltre a due importanti finanziamenti per il sistema museale del Friuli Venezia Giulia oggi è stata sancita la candidatura della Regione alla partecipazione a un progetto pilota per la diffusione della lettura in età prescolare che prevede due linee di azione – ha detto Serracchiani- da una parte l’acquisto di libri e la loro distribuzione in ospedali e scuole e, dall’altra, l’organizzazione di corsi formativi destinati a professionisti sanitari, insegnanti, bibliotecari e genitori. Il Friuli Venezia Giulia è già molto avanti in questa progettualità- ha precisato la presidente – tanto che alcuni mesi fa ho accompagnato il pediatra Giorgio Tamburlini, responsabile del Centro per la Salute del Bambino/CSB onlus con sede a Trieste, ad illustrare al ministro dei Beni e delle Attivita’ culturali Dario Franceschini l’iniziativa ‘Nati per leggere’, progetto avviato nel 1999 che, con l’apporto di migliaia di volontari in tutta Italia, si pone l’obiettivo di favorire la lettura fin dalla prima infanzia: si tratta di un’esperienza di punta e d’avanguardia, inserita a pieno titolo nell’iniziativa ‘Crescere leggendo’, capillarmente diffusa in Friuli Venezia Giulia per favorire nei bambini e nei ragazzi la lettura».